Lorenzo Salvatori

Ha partecipato nell'anno accademico 97-98, nel ruolo del Mago Colas, alla messa in scena dell'opera buffa "Bastiano e Bastiana" di W. A. Mozart, diretta dal docente soprano Giove Antonia.

Ha preso parte nello stesso anno, in qualità di basso del Ce.D.A.M. (Centro per la Ricerca, la Didattica e l'Animazione Musicale), alla prima esecuzione assoluta in Bari del "Requiem" di G. Fauré, diretta dal M° Sivo Donato.

E' stato consulente per la formazione vocale del coro InCanto, diretto dalla Prof.ssa Giannini Maria.

E' stato organista ufficiale e responsabile della corale presso la Parrocchia "S. Giovanni Battista" in Turi, per oltre dieci anni.

Ha partecipato nell'anno accademico 98-99 alla replica del "Requiem" di G. Fauré presso il Teatro Curci di Barletta.

Nell'anno accademico 99-00 è stato accompagnatore pianista nella messa in scena della fiaba "Il nano del bosco e la bella mugnaia" di A. Trombone.

Ha partecipato ad Urbino, presso il Teatro Sanzio, alla messa in scena della "Tosca" come corista dell'associazione musicale "Magna Grecia" di Taranto.

Ha preso parte al  seminario, presso l'Accademia Musicale Pescarese, intitolato: "Scuola del belcanto" ed in seguito ha partecipato alla messa in scena dell'opera buffa  "Il Giocatore" nel ruolo di protagonista, nella città di Pescara.

Nell'anno 2000 ha preso parte alla messa in scena dell'opera lirica "Cenerentola" di  Rossini, presso il teatro dei Rinnovati in Siena, con  il patrocinio  dell'Accademia Chigiana,  sotto la direzione del M° GELMETTI.

Ha contribuito, in qualità di esperto volontario esterno, alla formazione musicale presso la Scuola Elementare "G. Settanni" di Rutigliano (BA) negli anni: 98-99, 99-00, 00-01, 01-02.

Nell'anno 2001 dirige la "Schola Cantorum S. Domenico" di Putignano.

Continua la sua formazione corale, come basso, nel coro rinascimentale "Concordia Discors" diretta dal M° V. Scarafile,

Incide per La Gazzetta Del  Mezzogiorno il cd "Dies Domini" come componente del coro "Florilegium Vocis", diretto dal M° Manzo Sabino, in collaborazione con l'Università Degli Studi di Bari.

Ha inciso per le Edizioni Paoline sotto la direzione del M° don Antonio Parisi (brani sacri, fra cui  brani di M. Frisina).

Ha cantato nell'organico corale l'opera  di Wagner "I Maestri Cantori di Norimberga", sotto la direzione del M° F. M. Bressan, in Padova

Vincitore nell'anno 2003 dell'audizione per il ruolo di Basilio ne "Il Barbiere Di Siviglia" di G. Paisiello a Taranto,  esaminato  dal  soprano L. Serra.

Nel luglio 2003 prende parte nelle vesti di Coviello, all'opera inedita di G. Insanguine : "Pulcinella finto Maestro di Musica" sotto  la direzione del M° Cianciotta.

A febbraio 2004  prende parte ,come componente del coro ORFFEA (M°Donato Sivo), all'esecuzione de "CARMINA BURANA" di  C.Orff  diretto dal M° Renzetti.

Canta come solista nello "Stabat Mater" di Traetta, diretto dal M° Giovanni Castro, nel periodo marzo e aprile 2004.

Esegue concerto, in veste di direttore di coro, per l'associazione musicale "AULOS" di Putignano,coadiuvando lo studio dei propri allievi e convogliandolo a formazione corale di vari stili musicali quali:gospel, spirituals, madrigali, classico/religioso. Nel maggio 2004 

In occasione del Festival delle Murge,a Corato, nell'anno 2004 in data 27 giugno, partecipa,sotto la direzione del M° Pelliccia Giovanni, al "REQUIEM" di W.A.Mozart. 

Esegue un concerto lirico come corista   nella città  di Potenza  in occasione della riapertura del (Teatro Stabile)  in una serata  che vede come solista  il soprano Luciana Serra    

Il  22 dicembre 2004  a Molfetta, prende parte come solista , collaborando col soprano Antonietta Cozzoli ,al concerto  diretto dal M° Alessandro Amato , ne "Mille Cherubini In coro"  eseguendo  la suite natalizia composta dal M° Rocco Cianciotta